26Mag 2016

0

253

0

Local SEO e web marketing: parola d’ordine localizzarsi 4.6/5 (5)

News by Web Clinic
local SEO

Chi pensa che il Local SEO sia solo l’attività svolta per
posizionare un sito sulle mappe, sbaglia di grosso: un’operazione di Local
SEO che si rispetti spinge a migliorare il posizionamento nella
ricerca organica
del prodotto o servizio di riferimento.
L’importanza che il Local SEO sta assumendo nell’universo del web
marketing è sotto gli occhi di tutti: l’uso di smartphone e tablet da parte
degli utenti alla ricerca di prodotti o servizi, rende indispensabile
posizionare la propria attività all’interno della SERP ed il perché è
spiegato dai dati.
Ormai oltre l’85% dei consumatori utilizzano il proprio
smartphone per cercare prodotti o servizi
di cui hanno un
bisogno immediato: sono gli utenti che devono fare degli acquisti
specifici, o necessitano d’improvviso di servizi. Questi utenti si rivolgono
alla rete per ottenere risposte in termini di prezzo ma soprattutto di
prossimità al luogo in cui si trovano.
Attraverso una buona attività di Local SEO non si fa quindi altro che dire
ai potenziali clienti dove possono trovare ciò che cercano, e per farlo è
necessario posizionarsi molto in alto nella SERP.

Local SEO: fra mappe e risultati organici su Google

Inserendo all’interno del motore di ricerca una keyword, che si riferisce
ad un’attività aziendale o ad un prodotto, sia esso un albergo, un fabbro,
un parrucchiere, o un giocattolaio, avremo dal motore due tipi di risultati:
una mappa, solitamente sulla destra, e dei link che si riferiscono ai portali
meglio posizionati.
Le attività che compaiono sulla mappa sono quelle che posseggono dei
profili su Google Place e quindi
Google+Local aggiornati continuamente, che rispettano
la coerenza dei dati di localizzazione su ogni pagina web che fa
riferimento all’attività.
Inoltre, questi profili, connessi anche ad altri canali social offrono
l’opportunità di generare recensioni che migliorano la percezione del
brand generando quel chiacchiericcio indispensabile ad avvicinare nuovi
utenti.
I link meglio posizionati sulla SERP sono quelli che hanno messo in atto
tutte le tecniche SEO on e off-site: sono portali ricchi di
contenuti interessanti, e per questa ragione guadagnano menzioni e link
anche sui blog locali del settore.
Lavorare per far sì che un’attività riesca ad apparire su Google Maps e
contemporaneamente posizionarla nella SERP è compito di professionisti
del settore, che hanno le competenze per assicurare ad un’attività di
essere trovata da chiunque abbia bisogno di lei.

Please rate this

Comments (0)